giovedì 18 aprile 2013

IL GENIO DI PALERMO

Una giornata insolita, freddo e pioggia come a Milano ma era Palermo e non te lo aspettavi ,  la ricerca di una via misteriosa dove prima c'era un fiume, ora scomparso, con i papiri da cui prende il nome. Era lì sulla piantina del centro storico a due passi da te ma non la trovavi e poi negozi aperti per caso dopo anni con l'arredo intatto e le ragnatele come una tomba etrusca e le poche baracche di lamiera rimaste di un mercato un tempo fiorente e pochi e stanchi venditori. Salto nel tempo, all'interno, percepisci le case dei Gattopardi toccando mobili, oggetti e polvere di anni e poi nel posto più reietto un piatto pieno di oggetti metallici e LUI,  il genio di palermo che mi aspettava a bocca aperta per rivelare i suoi segreti. 

Per me, il genio di palermo, (che è in realtà un'antica bocchetta di serratura) con la sua verde ossidazione naturale, è una specie di amuleto diventato ora il pendente di una collana molto complicata e trasformista. Osservate attentamente le foto, si può indossare in vari modi anche senza di LUI,  i componenti sono tutti di recupero con turchesi e perle in vetro marino riciclato.
venduta









4 commenti:

  1. Risposte
    1. Ola, me gustò mucho realizar el collar!

      Elimina
  2. Che monile particolare! E' un po' che lo guardo, io amo molto le bocchette delle serrature e i batocchi, e questo è davvero originale, anche un po' inquietante, ma è il suo bello. Molto originale anche il montaggio che permette varie modifiche a seconda del sentimento, praticamente quattro o più collane in una! Chissà perché lo chiameranno il "genio"...?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Serena, è molto particolare..(il nome genio è una mia invenzione, mi ricordava una creatura fantastica) e poi non scherzo quando dico che l'ho trovato in una giornata molto, molto strana ...
      Ciao

      Elimina